Ogni anima muore. Elegia per Majid

Mercoledì 19 dicembre 2018

 h- 20.30

Caffè Esperanto, via Terenziana 22 – Monfalcone 

Proiezione del film documentario “Ogni anima muore. Elegia per Majid” alla presenza dell’autrice Ottavia Salvador.

Perché quanto accaduto a Abdel Majid non può cadere nell’oblio e non può nemmeno rimanere solo nei cuori e nelle menti di chi gli è stato accanto.

Perché non è stata fatta ancora giustizia.

Perché una famiglia ancora aspetta.

Perché le reti detentive che, nell’agosto 2013, erano state divelte al CIE di Gradisca d’Isonzo, vengono ora ripristinate, per rinchiudere ancora esseri umani, come se nulla fosse accaduto.

Un ringraziamento speciale ad Ottavia Salvador, per il suo lavoro e per essere con noi in questa serata, a pochi giorni dalla sua seconda visita alla famiglia di Majid in Marocco.

~~~~~~

OGNI ANIMA MUORE. Elegia per Majid

Majid è il nome di un uomo.
Il 13 agosto 2013, mentre è trattenuto nel Centro d’identificazione ed espulsione (CIE) di Gradisca d’Isonzo, in circostanze ancora da chiarire, si procura un grave trauma cranico. Si dice che tentasse di scappare, saltando dal tetto della struttura, durante giorni di protesta. È morto, dopo otto mesi di coma, in un ospedale friulano. Il suo corpo viene rimpatriato ai familiari in Marocco, nella provincia di Taounate, in una notte di maggio del 2014, e sepolto vicino alla casa dov’era nato nel 1979, dalla quale era partito per emigrare in Europa. Quali abissi insondabili, la sua morte lontana, la sua assenza, ha lasciato nella vita di chi lo conosceva e amava? Quale vuoto incommensurabile si è creato in quel mondo dal quale è stato sottratto? Perché la sua morte non è, ancora, dopo quattro anni, degna di verità e giustizia? 

Un documentario di Ottavia Salvador. 

Italia, Marocco, Svizzera, 2017, 32′.
Una produzione indipendente.